Fabi, Silvestri e Gazzè

Circo Massimo, Via del Circo Massimo, Roma, RM, Italia

Fabi, Silvestri e Gazzè, il concerto-evento al Circo Massimo: “Sarà una festa”
Il trio romano torna insieme sul palco a 10 anni dal successo dell’album “Il Padrone della Festa” con un’unica data in una delle location più iconiche della Capitale.
abi, Silvestri, Gazzè, il trio romano torna insieme, a dieci anni esatti dall’album “Il Padrone della Festa”, in un grande concerto-evento in programma il 6 luglio – unica data – al Circo Massimo. I tre cantautori romani lo hanno annunciato alla stampa, in Campidoglio, nella mattinata del 27 novembre, insieme al sindaco Roberto Gualtieri e all’assessore ai grandi eventi, sport, turismo e moda Alessandro Onorato.

“A 10 anni dal disco che hanno realizzato insieme – ha dichiarato il sindaco Gualtieri – Fabi, Silvestri e Gazzè tornano insieme in un concerto che sarà straordinario e in una location unica come il Circo Massimo. Questo ci fa piacere, perché arricchisce una scena musicale di concerti e show che stiamo cercando di rendere il più possibile viva e attraente. Siamo contenti – ha proseguito il sindaco – perché sono tre artisti di punta, che rappresentano la colonna sonora di un’intera generazione e che sono la testimonianza dell’alto livello della scuola romana”.

“Tre grandi autori e cantanti al Circo Massimo: per noi è un orgoglio”, ha aggiunto Alessandro Onorato. “Tra i nostri obiettivi, sin dall’inizio, c’era quello di far tornare Roma ad essere una città per i giovani, una città in cui cultura, intrattenimento, musica e stagioni concertistiche riprendessero l’importanza che avevano in passato ma che, purtroppo, per 11 anni hanno perso. Ce l’abbiamo fatta e ne siamo orgogliosi”, ha aggiunto l’assessore ai grandi eventi, sport, turismo e moda.

Fabi, Silvestri, Gazzè insieme a 10 anni da “Il Padrone della Festa”
Dieci anni fa “Il Padrone della Festa” fu l’album inciso a sei mani con uno spirito di vera amicizia e condivisione: “Per anni ci siamo detti di lasciare quella cosa successa 10 anni fa come qualcosa di unico, poi ci siamo lasciati sedurre, tutta colpa di quel disco”, ha esordito Daniele Silvestri in conferenza stampa. “Inquesti 10 anni tante volte siamo stati fermati da persone con la copia del disco in mano, magari appena acquistato, perché ‘Il Padrone della Festa’ ha continuato per qualche ragione miracolosa, ad essere acquistato per tutti questi anni, nel suo piccolo, ogni giorno”, ha raccontato il cantautore. “Dieci anni fa siamo saliti insieme sul palco, per la prima volta e abbiamo capito che in 3 rappresentavamo qualcosa, forse un’intera generazione. Farlo succedere di nuovo – ha aggiunto Silvestri – con la scusa meravigliosa di festeggiare quel disco che abbiamo amato profondamente tutti e tre ci è sembrata una cosa giusta da fare”.

“Questo disco è nato in maniera spontanea, non è mai stata un’operazione discografica e questo è arrivato al pubblico. Il concerto al Circo Massimo sarà l’occasione, per festeggiarci”, ha dichiarato Max Gazzè.

Fabi, Silvestri, Gazzè da 30 anni insieme
La loro storia insieme, in verità, è nata molto prima de “Il Padrone della Festa”, negli anni ’90, quando ognuno dei tre si impegnava a muovere i primi passi nella musica. “Abbiamo iniziato a suonare insieme 30 anni fa, in un locale che si chiamava ‘Il Locale’ e che adesso non c’è più, quando diventare musicisti professionisti era una speranza, non era nulla di concreto”, ha raccontato Niccolò Fabi in conferenza stampa. “Abbiamo condiviso quella fase della vita in cui c’è un grande desiderio, una grande speranza, una grande ambizione, una sana competitività. Siamo stati abituati a condividere palcoscenici già 30 anni fa, quando nessuno era il cantautore Fabi, Silvestri e Gazzè ma ‘tu suoni il basso, tu la chitarra, tu il pianoforte’; lì abbiamo imparato ad improvvisare insieme. E’ stata una ginnastica che ci ha insegnato ad ascoltarci, non solo ad esprimerci. Poter tornare a zompettare con loro per una sera, in una location sovradimensionata rispetto ai nostri standard, è un regalo enorme”, ha concluso Fabi.

“La grande forza è quella di sostenerci a vicenda – ha aggiunto Gazzè – siamo una squadra emotivamente unita, ci conosciamo tanto, siamo un po’ fratelli, c’è un affetto, un bene che è alla base di questo progetto. E’ sempre un regalo reciproco”.

In scaletta tutti i brani de “Il Padrone della Festa”, un disco quanto mai attuale per i temi affrontati, che ha messo al centro, partendo dal titolo, una riflessione profonda sulla crisi ambientale e climatica e sulla fragilità del pianeta che ci ospita. Un progetto incredibilmente prezioso per quello che rappresenta, testimonianza indelebile di una scuola che è patrimonio della musica italiana. Non mancheranno, come 10 anni fa, le incursioni dell’uno nei pezzi degli altri – anche in quelli che nel frattempo si sono aggiunti in questi 10 anni intensi e prolifici per tutti e 3 i protagonisti – così da poter rivivere un’altra notte da vera e propria band.

Tutti i prezzi, se non dettagliatamente specificato, sono al netto di eventuali diritti di prenotazione e commissioni di agenzia.

expiration date:  

sabato 6 Luglio 2024

Circo Massimo

Chiedi disponibilità

Condividi "Fabi, Silvestri e Gazzè"

Ti suggeriamo anche:

Torna in alto

Numerose disponibilità di strutture in hotels, case per ferie e case religiose a prezzi estremamente competitivi per tutto l'anno.

Contattateci!

Avviso importante

A seguito del primo periodo di adattamento alle novità e ai cambiamenti in vigore dal 1° gennaio, a fronte delle problematiche rilevate in questo primo periodo, si reiterano alcune disposizioni su cui, così come per tutte le altre, non sarà possibile applicare alcuna flessibilità.
Ferme restando tutte le disposizioni precedenti, si ricorda in particolare che:
1.Il biglietto di ingresso è valido solamente per il giorno e per l’orario indicato al momento dell’acquisto. Esso non è rimborsabile o modificabile.
2.Il biglietto di ingresso acquistato online sarà nominativo. Per ogni titolo di ingresso acquistato sarà inviato un biglietto elettronico, valido per il passaggio ai tornelli senza necessità di cambio alle casse.
3.Il giorno della visita, prima di entrare ai Musei Vaticani (ingresso da Viale Vaticano), ciascun visitatore dovrà presentare individualmente al personale di custodia in servizio al corridoio di ingresso, il proprio biglietto, in formato elettronico (formato PDF) o cartaceo insieme ad un documento di identità in corso di validità per l’opportuna verifica del nominativo. Il biglietto dovrà essere integro; non saranno quindi accettati biglietti elettronici o cartacei privi di una qualsiasi parte, anche minima, tagliati, o con parti cancellate o con eventuali aggiunte. Non verrà altresì accettato il solo codice a barre o codice QR privo del resto del biglietto.
4.Tale biglietto dovrà essere validato individualmente da ciascun visitatore ai tornelli di ingresso. Non saranno accettate validazioni collettive o di gruppo.
5.Il biglietto acquistato a tariffa ridotta, senza adeguato titolo giustificativo, sarà annullato e sarà necessario, ai fini dell’accesso, provvedere all’acquisto di un nuovo titolo a tariffa intera.
6.Per le particolarità di gestione delle seguenti tipologie di visite, acquistabili dal nostro sito, permane l’invio del voucher con necessità di cambio in biglietto presso gli sportelli dedicati:
o Visite guidate organizzate dai Musei Vaticani.
o Visite didattiche.
o Pellegrinaggi.
o Visite di università.
7.Si rinnova a tutti l’invito a rispettare scrupolosamente l’orario di ingresso e le modalità di accesso, con particolare attenzione al corridoio assegnato per tipologia di biglietto.
8.In caso di acquisto di servizi aggiuntivi, il barcode relativo a tutti i servizi sarà presente su ciascun biglietto elettronico acquistato nell’ambito della stessa prenotazione. La validazione di uno dei barcode conferma l’utilizzo dei servizi acquistati nella loro totalità.

Scopri come possiamo aiutarti a pianificare la tua vacanza a Roma

Contattaci!

Info servizi ed eventi per gruppi

Richiesta informazioni sui nostri corsi

Richiesta informazioni sui banner scuole