Agenzia DOLCI SOGNI by Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Autorizzato Prov. Roma R.U. 1333 del 02/04/2012
 
MODALITÁ DI PAGAMENTO

C5 per mille alla Coop. soc. Il Sogno
Corsi a Roma
Visite guidate con permesso speciale Roma
Visite guidate serali animate con attori
 
 

. Romeguide - La guida di Roma  
  telefono 06.85301758 - fax 06.85301756 - EmailEmail: ilsogno@romeguide.it
Coop. soc. IL SOGNO arl - Viale Regina Margherita 192 - 00198 ROMA
. la guida online piu' completa di Roma
DOVE DORMIRE divisore TOURS DI ROMA divisore MOSTRE divisore MUSICA divisore TEATRI divisore VATICANO divisore VISITE GUIDATE divisore SPECIALE GRUPPI
spazio
CINEMA AL MAXXI
MAXXI Via Guido Reni 4A - Roma
dal 20/01/2018 al 14/04/2018
spazio
Cinema al Maxxi

A cura di Mario Sesti
Coordinamento Alessandra Fontemaggi
Staff Fondazione Cinema per Roma: Cristiana Caimmi, Tiziana Clementi, Gianluca Esposito, Mara Neumann, Serena Parpaglioni, Rita Marchetti

Un vero e proprio festival dedicato al documentario italiano: è la più importante novità di questa edizione di CINEMA AL MAXXI. Oltre a rassegne che affiancano le mostre in corso come i doc NATIONAL GEOGRAPHIC, HOME BEIRUT, e GRAVITY. SPAZIO TEMPO CINEMA: OMAGGIO A CHRISTOPHER NOLAN, oltre a EVENTI SPECIALI che hanno sin dall´ inizio tratteggiato la proposta cinematografica (come la proiezione di film con l´ esecuzione dal vivo della musica in sala), agli INCONTRI (con autori italiani e stranieri), ai programmi dedicati alle famiglie e ai bambini (ALICE FAMILY: ormai un´istituzione), ad una nuova chance a film di valore ignorati dalla distribuzione (IMPERDIBILI), il programma di quest´anno avrà come spina dorsale EXTRA DOC FESTIVAL: 6 mercoledì in cui verranno proiettati due film documentari italiani, uno alle 19 e uno alle 21. Si tratta di 12 film (6 completamente inediti, 6 già passati in importanti selezioni di festival) tra i quali una giuria ufficiale, presieduta dal direttore artistico del MAXXI, Hou Hanru, sceglierà, tra gli inediti, il film cui assegnare il premio EXTRA DOC CITYFEST (che prevede la somma di 10.000 euro all´ autore ), e, tra i documentari già passati in altre manifestazioni, assegnerà il premio EXTRA MIGLIOR DOCUMENTARIO ITALIANO (che sarà programmato in alcune sale del circuito Cityplex della Filmauro).
Tutti i film selezionati saranno inoltre visionati da una platea qualificata di studenti, appassionati, operatori del Sistema Bibliotecario che sceglieranno alcuni film da proiettare nelle biblioteche di Roma, insieme a quelli che avranno goduto del maggior numero di spettatori durante il festival.

Quando si parla oggi di documentario, in realtà, si parla di qualcosa di fondamentalmente differente da ciò che con questo nome si chiamava negli anni ´50 o ´70 visto che incontrano un pubblico sempre maggiore, anche in TV e in rete. Se la “registrazione”, come sosteneva Serge Daney, il più grande critico cinematografico contemporaneo, è quanto appartenga al cinema nel suo dna più profondo , è evidente che il cinema che registra la realtà ancor prima di metterla in scena, lo qualifica con un tratto di radicalità e purezza che è davvero difficile trovare altrove – soprattutto oggi che il linguaggio del grande schermo è continuamente emulsionato da grandi quantità di realtà generata artificialmente dalle tecnologie digitali. Tuttavia - ed è proprio questo aspetto che rende particolarmente avvincente l´orizzonte dei media legati alle immagini e ai suoni come il cinema - non esiste un fronte che faccia capo alla ” finzione” (i cosiddetti feature films) ed uno che invece è piantato nel reame incorrotto della “verità” (la registrazione e la documentazione).

Entrambi, sin dall´inizio, hanno costituito le due “forze” fondamentali del cinema (i Lumiére e Melies, ad esempio).

Mai come oggi esse si ibridano e si contaminano a vicenda, non solo nel cinema. Un esempio fra tutti: Gomorra, un libro-reportage che ha costituito una delle narrazioni più esplosive e interessanti delle ultime stagioni ed anche il testo di un film e di una serie di imprevedibile successo e popolarità delle ultime stagioni. Ma non accade lo stesso nella letteratura con la narrative nonfiction ed i libri di Emanuel Carrère, Mauro Covacich, Joan Didion, Jon Krakauer?

In ogni caso, si tratta di una iniziativa che segna la crescita di un programma di cinema che FONDAZIONE CINEMA e MAXXI hanno visto crescere in città per attenzione e numero di spettatori, autorevolezza e peso specifico: il documentario italiano, come dimostrano le presenze ai grandi festival (con autori come Carpignano, Di Costanzo, Minervini, Rosi), ha conquistato rilevanza internazionale anche maggiore di quella del cinema di finzione e FONDAZIONE CINEMA PER ROMA e il MAXXI hanno deciso di aprire per esso un cantiere specifico di visibilità, conoscenza, diffusione, in collaborazione con altre istituzioni del territorio come il Sistema Bibliotecario.

Ecco le proposte di questa edizione:
EXTRA DOC FESTIVAL: 12 film documentari italiani selezionati tra anteprime mondiali e opere che si sono messe in luce nei principali festival. Saranno premiati il MIGLIOR DOCUMENTARIO ITALIANO DELL´ANNO e il miglior inedito,
EXTRA DOC CITYFEST. La giuria sarà composta da: Hou Hanru (presidente), Susanna Nicchiarelli, Flavia Perina, Elena Radonicich, Christian Raimo, Lidia Ravera.
GRAVITY e HOME BEIRUT: il cinema che affianca le proposte del museo - una serie scientifica di alto profilo proveniente dalla library di NATIONAL GEOGRAPHIC, un omaggio al regista che più di altri ha “reinterpretato” la relatività al cinema, Christopher Nolan, grandi film d´autore che hanno Beirut come luogo geopolitico e simbolico.
EVENTI SPECIALI: programmi speciali, esecuzioni di musica dal vivo (a cura della Società Corale Pisana diretta dal maestro Gianpaolo Mazzoli) che accompagna le proiezioni.
IMPERDIBILI: Fondazione Cinema e MAXXI ripropongono film di notevole spessore, forte originalità, sorprendente linguaggio, forma e racconto che il mercato delle sale non è riuscito a valorizzare.
INCONTRI: una tradizione di Cinema al MAXXI, con importanti personalità del cinema italiano (come Luciano Ligabue, Gabriele Muccino) e straniero (come il georgiano Rezo Gigineishvili) che presentano materiali inediti e dialogano con il curatore ed il pubblico.

Sponsor
www.romacinemafest.it
#CityFest
biglietteria
Proiezioni e incontri 5€
I biglietti si possono acquistare presso la biglietteria del Museo o su www.vivaticket.it
spazio
Invia a MySpace! Condividi su MySpace!
Condividi
EVENTI A ROMA

 Eventi della settimana
 Eventi dei prossimi mesi
 Speciale Eventi per Bambini
 Feste e sagre nel Lazio