Agenzia DOLCI SOGNI by Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Autorizzato Prov. Roma R.U. 1333 del 02/04/2012
 
MODALITÁ DI PAGAMENTO


C5 per mille alla Coop. soc. Il Sogno
Corsi a Roma
Corsi online a Roma
Visite guidate con permesso speciale Roma
 
 

. Romeguide - La guida di Roma  
  telefono 06.85301758 - fax 06.85301756 - EmailEmail: ilsogno@romeguide.it
Coop. soc. IL SOGNO arl - Viale Regina Margherita 192 - 00198 ROMA
. la guida online piu' completa di Roma
DOVE DORMIRE divisore TOURS DI ROMA divisore MOSTRE divisore MUSICA divisore TEATRI divisore VATICANO divisore VISITE GUIDATE divisore SPECIALE GRUPPI
spazio
VISITE GUIDATE
Monumenti
Visita Guidata Case Romane del Celio
Intero: Euro 8,00 a pax + diritti di prenotazione (Euro 25,00 per gruppi composti da oltre 10 partecipanti)
Ridotto: Euro 6,00 a pax + diritti di prenotazione (Euro 25,00 per gruppi composti da oltre 10 partecipanti).

Modalità di accesso
Non è necessaria la prenotazione per singoli visitatori e per piccoli gruppi (max 10 persone) che non richiedano il servizio di visita guidata.

La prenotazione è obbligatoria per:
- gruppi (min 10 e max 27 persone)
- servizio di visita guidata
- aperture serali
- aperture straordinarie in orari e giorni diversi da quelli indicati.

Gratis: bambino fino ai 12 anni accompagnato da un adulto.

Visita guidata per gruppi in italiano: Euro 100,00 + diritti di prenotazione.
Visita guidata per gruppi in lingua straniera: Euro 110,00 + diritti di prenotazione

Ridotto: minori di 18 anni, per i dipendenti del Ministero dell'Interno, per i dipendenti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, per gli studenti delle facoltà di architettura, archeologia, storia dell'arte, istituti per il restauro...

Visite guidate su richiesta anche in inglese, francese, tedesco, spagnolo.

Si informa che all'interno del monumento non sono consentite riprese video e foto.


Per prenotazioni :


COOPERATIVA IL SOGNO
Viale Regina Margherita, 192 - 00198 ROMA
Tel. 06/85.30.17.58 Fax 06/85.30.17.56
Email: service@romeguide.it


 

Le Domus romane del Celio sottostanti la basilica dei Santi Giovanni e Paolo, alle pendici del Celio, sul Clivo di Scauro tra il Colosseo e il Circo Massimo, sono state aperte al pubblico nel 2002.
Insieme agli Scavi di San Clemente rappresentano uno dei luoghi più affascinanti della Roma sotterranea per la straordinarietà dello stato di conservazione degli ambienti affrescati e per l’altissimo valore artistico e di interesse religioso del sito.

Le domus, note anche come la casa dei martiri Giovanni e Paolo, racchiudono oltre quattro secoli di storia e testimoniano il passaggio e la convivenza tra paganesimo e cristianesimo.
I vasti ambienti affrescati, in origine botteghe e magazzini di un edifico popolare a più piani (insula), furono infatti trasformati nel corso del III sec. d.C. in un’elegante domus.
Al loro interno è possibile ammirare alcuni tra gli affreschi più belli di età tardo-antica.

Le Domus del Celio sono di proprietà del Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno e gestite in esclusiva da Spazio Libero, società cooperativa sociale di Roma.

ORARIO
Tutti i giorni orario continuato 10:00-18:00
Martedì e mercoledì 10:00-14:00

DESCRIZIONE
La chiesa di San Giovanni e Paolo sorge al Celio sopra i resti di una casa dove nel 362 avvenne il martirio dei due Santi. Verso la fine del III secolo l’intero isolato fu acquistato da un unico proprietario e fu ristrutturato al fine di ottenerne un grande palazzo signorile. All’inizio del IV secolo la casa diventò luogo di riunione della comunità cristiana della zona e verso la fine di quel secolo il complesso divenne un vero e proprio santuario dove si veneravano le tombe dei martiri. Alcune parti dell’edificio vennero adattate alle nuove esigenze del culto e venne ricavato un piccolo ambiente, munito di una finestrella (fenestella confessionis), da dove i fedeli potevano affacciarsi sulle sepolture dei martiri. Le pareti di questo ambiente furono decorate con un ciclo di pitture risalente alla seconda metà del IV secolo. Ne lV secolo, per la costruzione della chiesa, vennero demoliti i piani superiori della casa e fu interrato il piano terreno, consentendo così la conservazione di tutti gli ambienti.
Clivo di Scauro
Roma (Rione Celio- Terme di Caracalla (Roma centro))