Agenzia DOLCI SOGNI by Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Autorizzato Prov. Roma R.U. 1333 del 02/04/2012
 
MODALITÁ DI PAGAMENTO

C5 per mille alla Coop. soc. Il Sogno
Corsi online con Skype
Corsi a Roma
Visite guidate con permesso speciale Roma
Visite guidate serali A rOMA
 
 

. Romeguide - La guida di Roma  
  telefono 06.85301758 - fax 06.85301756 - EmailEmail: ilsogno@romeguide.it
Coop. soc. IL SOGNO arl - Viale Regina Margherita 192 - 00198 ROMA
. la guida online piu' completa di Roma
DOVE DORMIRE divisore TOURS DI ROMA divisore MOSTRE divisore MUSICA divisore TEATRI divisore VATICANO divisore VISITE GUIDATE divisore SPECIALE GRUPPI
spazio
MUSICA
spazio

TEATRO DEL LIDO DI OSTIA
Via delle Sirene, 22 00121 Ostia (Roma)

FANFARA STATION

il 31/12/2019

RICHIESTA INFORMAZIONI
Email:
Tel.(facoltativo):

*per avere anche conferma telefonica.
.
n. PaxData richiesta:

Richiedi altre informazioni

La prenotazione è soggetta a conferma


Call Center Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Lunedì - Venerdì: ore 9-19
Sabato ore 10-14
Domenica chiuso

Per prenotazioni:
Cooperativa Sociale
IL SOGNO a.r.l.
Viale Regina Margherita, 192
00198 ROMA
Tel. 06.85301758
Fax 06.85301756
service@romeguide.it

FANFARA STATION martedì 31 dicembre ore 22 | musica FANFARA STATION interpreti Marzouk Mejri voce, percussioni, fiati tunisini, loop station, Charles Ferris tromba, trombone e loop station, Ghiaccioli e Branzini elettronica e programmazione ingresso 15 € Un trio che fonde la forza di una fanfara balcanica e elettronica con i ritmi e i canti del Maghreb. Un evento musicale esplosivo per scatenare energie positive e festeggiare il nuovo anno...
maggiori informazioni sull´evento

PREZZI BIGLIETTI
Posto Unico Numerato € 19.50
N.B. PREZZI COMPRENSIVI DI COMMISSIONE DI AGENZIA


   INFO EVENTO:

FANFARA STATION

martedì 31 dicembre ore 22 | musica
FANFARA STATION
interpreti Marzouk Mejri voce, percussioni, fiati tunisini, loop station, Charles Ferris tromba, trombone e loop station,
Ghiaccioli e Branzini elettronica e programmazione
ingresso 15 €

Un trio che fonde la forza di una fanfara balcanica e elettronica con i ritmi e i canti del Maghreb. Un evento musicale esplosivo per scatenare energie positive e festeggiare il nuovo anno.

Un ‘dance party´ creato dal vivo da tre musicisti e due loop station usate per ‘sovra-incidere´ le tracce e manipolare i suoni acustici ed elettronici. Fanfara Station fonde la forza di un´orchestra di fiati, l´elettronica e i ritmi e i canti del Maghreb. Ispirato dal ricordo della banda del padre di Marzouk Mejri, Fanfara Station celebra l´epopea delle culture musicali della diaspora africana e dei flussi che, da sempre, uniscono il medio oriente al Maghreb, all´Europa e alle Americhe. Gli strumenti che si uniscono alla voce di Marzouk sono tantissimi: le percussioni scascika, tar, bendir, darbuka e tabla che si intrecciano con la tromba, il trombone, il clarinetto e i tre fiati tunisini: nay, mizued e ocra. Il loro primo album si intitola Tebourba, disponibile sulle piattaforme digitali e distribuito in Italia da Agualoca Records, in Germania da Indigo, in Giappone da Sambinha e in Inghilterra da ProperMusic.

Marzouk Mejri. È un cantautore e polistrumentista tunisino. É considerato uno dei più grandi percussionisti sulla scena italiana. È nato a Tebourba in Tunisia, a circa 30 km dalla capitale, in una famiglia di musicisti; suo padre era un famoso suonatore di rullante oltre che di darbouka. Da 18 anni vive in Italia, a Napoli, dove ha collaborato con numerosi illustri musicisti: Daniele Sepe, James Senese, Eduardo De Crescenzo, 99 Posse, Peppe Barra e molti altri. Da più di 10 anni è il leader del gruppo Marzouk Ensemble e di numerosi altri progetti a lui collegati. Nel 2006 ha inciso il suo primo CD “Genina”. Parallelamente al lavoro di musicista Marzouk è leader di un presidio Slow Food in Tebourba, Tunisia dove aiuta a sostenere un tradizionale cous cous di grano antico lavorato a mano. Slow Food Tebourba è stato uno sponsor del Festival Musica in Tunisia, dove Fanfara Station si è esibito lo scorso agosto.

Charles Ferris. Californiano di San Francisco, trombettista ed etnomusicologo, arriva a Napoli come borsista Fulbright con una ricerca sulle tradizioni e i canti della Campania. Il suo stile trombettistico si fonda sullo studio delle diverse tradizioni musicali del mondo, soprattutto sulla sperimentazione performativa nei generi legati alla diaspora africana e alle tradizioni balcaniche. Nel 2006 inizia a esplorare la musica classica e popolare tunisina nel Marzouk Ensemble, accompagnandosi ai fratelli del leader. A San Francisco ha suonato con i Japonize Elephants, l´orchestra di salsa Quimbombo e ha fondato i Four Flea Circus. In Italia dal 2006, ha collaborato con: Sineterra, La Mescla, ‘E Zezi, Lisa Mezzacappa, Marcello Giannini, Ajar, Jewlia Eisenberg, Francesco Forni, Insula Dulcamara, Flo, Maxmaber Orkestar, The Enthusiastics, Joseph Martone e il collettivo napoletano di musica improvvisata Crossroads Improring.

Marco Dalmasso aka Ghiaccioli e Branzini è DJ e produttore torinese di stanza a Firenze. Negli anni ha affinato quello che si può definire uno stile inconfondibile. Se la base è sempre la musica elettronica, le contaminazioni invece sono molteplici: rimandi al Blues, al Jazz e alla musica folk. Dal 2012 a oggi Ghiaccioli e Branzini è attivo in un ‘no-stop tour´ con numerosi progetti di interazione tra musica elettronica e musica suonata, tra i quali ricordiamo Camillocromo Beat Band e Hugolini. Negli ultimi anni ha composto diverse colonne sonore per spot televisivi, fashion Show e per campagne pubblicitarie, collaborando con brand internazionali quali: Noris, Superduper Hats, Gucci, Levi´s, Guess, Archivio Personale, Sebago, Saks Fifth Avenue e molti altri.

meno informazioni
spazio
Invia a MySpace!